GLI INSORGENTI DEL BASSO PO

15,00

Questo romanzo storico si basa su una storia vera e dei personaggi realmente esistiti. Nel 1799 l’Armee d’Italie, guidata dal giovane Generale Napoleone Bonaparte, si era insediata stabilmente nel territorio italiano. Dopo aver sconfitto i piemontesi a Mondovì e l’esercito austriaco a Milano, i francesi arrivarono a Ferrara. La municipalità decise di accogliere l’armata francese aprendo le porte della città, onde evitare spargimenti di sangue e ritorsioni sulla popolazione. Ma questo atteggiamento benevolo non salvò né i governanti, né tanto meno gli abitanti della città estense, dal pagare ingentissimi tributi alle truppe napoleoniche. Gli invasori avevano la necessità di sfamare le truppe e procurare nuove ricchezze, armi e munizionamento, e nuovi soldati, per continuare la Campagna d’Italia. Fu fondata la Repubblica Cisalpina, suddivisa in quattro grandi dipartimenti per meglio controllarla. In questo romanzo storico vengono descritte le vicissitudini e le rocambolesche avventure che avvennero nel Dipartimento del Basso Po, ovverosia l’odierna provincia di Ferrara. Di fronte alla furia dei Francesi, e dei giacobini locali, le popolazioni e quelli che tra loro si ribellarono e che vennero chiamati “Insorgenti”, si trovarono a dover combattere per la loro libertà.

Descrizione

Romanzo Storico

Informazioni aggiuntive

Peso 0.2 kg
Dimensioni 23 x 15 x 1 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “GLI INSORGENTI DEL BASSO PO”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *